per Assistenza, Supporto e Preventivi, chiamare il n. di tel. 02 90730423

Trasformatori Elettrici, Regolatori Elettromeccanici, Avvolgimenti Elettrici, Stabilizzatori Tensione, Banchi Collaudo, Apparecchiature Speciali, Regolatori Elettronici, Stabilizzatori Elettronici, Impianti Fotovoltaici, Impianti Solari Termici, Impianti Elettrici, Impianti Condizionamento, Impianti Antintrusione, Impianti Videosorveglianza, Case in Legno, ...

Glossario

Trasformatore di corrente: un trasformatore usato per la misurazione di correnti elevate che altrimenti non potrebbero essere gestite dagli strumenti o dalle apparecchiature di monitoraggio. Utilizza la forza del campo magnetico intorno al conduttore per formare una corrente indotta che può essere poi applicata attraverso una resistenza per produrre una tensione proporzionale.

Trasformatori ad Isolamento: trasformatori che hanno la funzione di proteggere due linee elettriche.

Trasformatori per Impianti Fotovoltaici: trasformatori di isolamento ma che devono garantire un rendimento elevato di funzionamento.

Trasformatori Distribuzione: trasformatori che hanno la funzione di distribuire la tensione trasformando una tensione, generalmente la media tensione, in bassa tensione.

Regolatori ElettroMeccanici (monofase/trifase): autotrasformatori elettrici di tipo lineare o torroidale. Si distinguono per essere delle macchine con una sinusoide perfetta, e sono utili per svariati tipi di utilizzo.

Avvolgimenti elettrici o Bobine: con il termine Avvolgimenti elettrici ci si riferisce comunemente a quei componenti impiegati nei motori elettrici alimentati a corrente continua oppure a corrente alternata costituiti da filamenti in rame avvolti in spire secondo una geometria precisa e ben determinata.

Stabilizzatori Elettronici di Tensione o corrente: sono Alimentatori molto particolari e delicati. Gli stabilizzatori di tensione si basano sul principio dell'autotrasformatore variabile motorizzato e sono composti essenzialmente da un trasformatore, un autotrasformatore variabile, un servomotore e da un circuito elettronico di controllo.

Banco: sistema realizzato con 3 trasformatori monofasi collegati insieme per fornire la alimentazione ad un carico trifase.

Stabilizzatori Elettronici: sono apparecchiature che a fronte di forti variazioni di tensione della linea di ingresso, permettono di mantenere la tensione stabile in uscita, eliminando disturbi e picchi di tensione spesso presenti sulle linee elettriche dovuti principalmente alla connessione e disconnessione di grossi carichi.

Raddrizzatore: apparecchiatura elettrica usata per cambiare il regime da CA correnti alternate a CC correnti continue.

Carico: quantità di potenza elettricafornita o necessaria in un qualunque punto di un sistema elettrico.

Carico lineare: carico in cui la relazione tra corrente e tensione è direttamente proporzionale.

Carico non lineare: carico in cui la relazione tra corrente e tensione non è direttamente proporzionale.

Ciclo di lavoro: distribuzione temporale della potenza per un trasformatore per offrire la piena potenza al carico. Questa distribuzione, evidentemente non uniforme, ha un impatto nella determinazione o nella progettazione del trasformatore.

Corrente a vuoto: valore della corrente assorbita da un trasformatore nella condizione di esercizio a tensione nominale ma senza il carico collegato sul circuito secondario.

Impedenza: forze che resistono alla circolazione di corrente nei circuiti in corrente alternata come resistenza, reattanza induttiva e reattanza capacitiva.

Induttanza: capacità di una bobina o avvolgimento d'accumulare energia e resistere alle variazioni di corrente.

Corrente alternata: flusso di corrente elettrica che cambia continuamente polarità e che raggiunge una tensione massima in una direzione, si riduce a zero e poi passa al valore massimo nell’altra direzione prima di cambiare polarità un'altra volta.

Corrente di spunto: valore di corrente che viene assorbita nel momento in cui viene fornita energia al trasformatore.

Fattore di potenza: anticipo e ritardo di tensione rispetto alla corrente causati da carichi induttivi o capacitivi. 

Potenza nominale: valore totale della potenza in VoltAmpere ricavabile da tutti gli avvolgimenti secondari.

Tensione nominale: livello di tensione normale o di progetto. Per un sistema trifase con collegamento a stella+neutro, le tensioni nominali sono 480/277 e 208/120 dove il primo numero rappresenta la tensione tra fase e fase mentre il secondo numero rappresenta la tensione tra fase e neutro.

kVA: kilo-Volt-Ampere è la misurazione della potenza in uscita da un trasformatore.

Filtro: sistema complesso composto di condensatori, induttori e resistenze, per impedire o attenuare la circolazione di correnti a specifiche frequenze.

Guasto di terra: percorso di corrente indesiderabile che porta la corrente da un conduttore a terra.

Interruttore guasto di terra: apparecchiatura la cui funzione è interrompere il circuito elettrico quando si manifesta una condizione di funzionamento caratterizzata dalla circolazione di una corrente a terra superiore ad un valore predeterminato.

Inverter: apparecchiatura usata per la conversione da un regime in corrente continua ad un regime in corrente alternata.

Nucleo: parte centrale del trasformatore o altro componente magnetico che aumenta la potenza del campo magnetico.

Polarità: direzione della corrente tra due estremi. Se le direzioni sono le stesse allora i due estremi hanno la stessa polarità. 

Reattanza: rappresenta l'opposizione o l'ostacolo alle variazioni o alla circolazione di una corrente alternata; la reattanza capacitiva è determinata dai condensatori, la reattanza induttiva è determinata da un induttore o bobine.

Regolazione: differenza in percentuale tra la tensione in uscita degli avvolgimenti secondari quando il trasformatore funziona in una condizione senza carico o circuito aperto in condizioni di pieno carico.

Regolazione di tensione: sistema per mantenere la stabilità della tensione in uscita in condizioni di tensione variabile in entrata.

Risonanza: condizione di un circuito in CA in cuila reattanza capacitiva ed induttiva interagiscono, dando luogo ad una condizione di massima reattanza o un minima reattanza.

Schermo: barriera metallica per ridurre un accoppiamento elettromagnetico indesiderabile.

TOP